Lo smart working è un’altra tendenza che ormai è entrata a far parte delle nostre vite

Lavorare da casa significa trasformare gli spazi domestici in spazi di lavoro

Il tema dell’arredamento per home office è complesso, poiché il luogo di lavoro dovrebbe essere uno spazio separato dal resto della casa. Sarebbe necessario disporre di una stanza predisposta unicamente per questa attività. Purtroppo non sempre è possibile. Studiare eventuali soluzioni alternative è il lavoro dell’interior designer. Considera che più la zona home office è attrezzata e confortevole, più alta sarà la produttività e l’efficienza rivolta verso la tua attività. Questo significa lavorare meglio e più velocemente, guadagnando tempo per te e per gli altri.

Scrivania

Per poter ospitare computer, materiale cartaceo, bottiglia d’acqua o tazza, la scrivania deve possedere una larghezza di almeno 90 centimetri. In mancanza di una scrivania, funzionano bene anche le console, sotto le quali deve trovarsi abbastanza spazio per le gambe, così da poter garantire una seduta confortevole.

Sedia

Non prendiamo in prestito una sedia della cucina per destinarla all’utilizzo lavorativo. Le sedie da scrivania sono concepite in modo totalmente diverso, sia per il comfort necessario, sia per particolari tecnici, come il supporto lombare, la seduta girevole, le rotelle, l’altezza regolabile.

Prese elettriche

L’alimentatore per il computer, quello per il telefono, per il tablet e per ogni altro dispositivo sono fondamentali. La postazione di lavoro deve essere contigua alle prese a muro, sia per avere tutto a portata di mano e sempre carico al 100%, sia per non disordinare la stanza con grovigli di cavi.

Illuminazione

L’ideale posizionare la scrivania vicino o di fronte a una finestra, con l’ausilio di una lampada che illumini direttamente il piano di lavoro. Da evitare la luce alle spalle, che porta a proiettare ombra con il proprio corpo. Nel caso di uno spazio di lavoro ricavato in una console del soggiorno, illuminata tramite lampadario a centro stanza, sarà fondamentale posizionare una lampada sulla console stessa.

Colori dell’ambiente

C’è chi ama i colori delicati e rilassanti, che aiutano a mantenere la concentrazione. Chi invece preferisce tonalità forti, intense, che conferiscono energia e vitalità, condizioni necessarie per essere sempre attivi mentre si lavora. Si tratta di una questione di gusti, personalità e spirito con il quale si approccia il lavoro.

Contenitori

Tempo fa si parlava di paperless office, ma questo pare impossibile ancora oggi: il digitale non ha ancora eliminato la carta. C’è sempre bisogno di librerie, mensole, cassetti, contenitori. Deve essere tutto a portata di mano. Per questo possono rendersi utili cassettiere su ruote, da collocare temporaneamente nella zona adibita a home office.

Bisogno di un aiuto?

Contattami per qualsiasi dubbio o per una consulenza

Post recenti
Contattami

Non sono disponibile al momento. Lasciate un messaggio e risponderò al più presto. Grazie.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt